Home » CULTURA

CULTURA

  • Tariq Ramadam: «Le rivolte spostano il centro del Mediterraneo a Sud»

    13/06/2011 18:17

    «Non possiamo che salutare e ammirare il coraggio di questi popoli che si sono ribellati alla tirannia. E credo che non si possa che essere prudentemente ottimisti sul futuro di queste società - prudenti perché siamo solo all’inizio di un processo e ci sono ancora troppi elementi incerti - e ottimisti perché è giusto sperare che nei paesi arabi la gente si muova anche con intelligenza oltre che con coraggio e determinazione per costruire il proprio futuro». Inervista di Guido Caldiron

  • David Benioff: «La letteratura? Perché non cercarla in televisione?»

    13/06/2011 12:54

    Sono bastati un pugno di romanzi e di racconti a David Benioff, un giovane newyorkese, classe 1970, figlio di una donna di origine russa e di un manager di Wall Street, per trasformarsi in uno dei simboli del nuovo modo di fare il romanziere, sempre più a metà strada tra la produzione multimediale e la vecchia arte di “creatore di storie”. Intervista di Guido Caldiron

  • Creativi in azione, "on air" gli spot per i sì

    09/06/2011 18:39

    In queste ultime ore di campagna referendaria i creativi della radio sono passati in azione. Di seguito una serie di spot ai link attivi per la battaglia elettorale.

  • Albania, il Paese delle aquile. Viaggio di una reporter

    09/06/2011 14:51

    E’ più di una guida “Albania. Sguardi di una reporter” di Rosita Ferrato (edizioni Lexis, pp. 163, euro 18,00). Certo la giornalista, già dipendente Rai dove ha lavorato con l’Orchestra Sinfonica Nazionale e successivamente per programmi televisivi come “Il pianeta delle meraviglie”, “Tg Leonardo” e “Ambiente Italia”, con il suo lavoro fornisce all’eventuale viaggiatore informazioni importanti per muoversi più agevolmente nel Paese delle aquile. di Rosita Ferrato

  • «Il mio Dio? E' queer». Al Pride Park "Omofobia e religioni" a confronto

    08/06/2011 16:11

    "Il mio Dio? E' queer. Uscirebbe dall'armadio dicendo: non posso essere dio sono un uomo". E' citando la frase di una sociologa e teologa queer che si è chiuso un dibattito inaspettatamente partecipato nel Pride-Park romano. Del resto, il titolo era già tutto un programma: "Estasi De-Genere", omofobia e religioni. Ed alla mini-conferenza hanno partecipato ospiti di tutto riguardo: don Francesco Barbero (comunità di Pinerolo), Jacopo Minniti (sessuologo), Sergio Rovasio (di Certi diritti), Irene Pellegrini (sociologa), Antonio Adamo (pastore valdese). di Castalda Musacchio

  • Premio Frisullo alla IV edizione, il 9 le premiazioni

    06/06/2011 17:37

    La premiazione avverrà il 9 giugno dalle 17.00 alle 19.30 alla Sala Renato Biagetti della Città dell'Altraeconomia, largo Dino Frisullo, dentro il Campo Boario presso l'ex-mattatoio di Testaccio, e proseguirà alle 20.00 presso il centro socio-culturale Ararat sempre a Campo Boario con cena e danze kurde.

  • Caridi, storica: «Israele è parte del Mo. Questa consapevolezza è necessaria»

    04/06/2011 17:42

    Paola Caridi (1961), giornalista e storica, vive in Medio Oriente e nel mondo arabo dal 2001, prima al Cairo e poi a Gerusalemme, da dove ha seguito le vicende palestinesi degli ultimi sei anni. E’ fondatrice e corrispondente di Lettera22, agenzia di stampa di politica estera. Collabora, tra gli altri, con l’Espresso e il Sole24 Ore. Recentemente è stata ospite del salone del libro di Torino, dove ha presieduto diversi dibattiti sulla Palestina. Intervista di Vittorio Bonanni

  • Quest'anno Peter non verrà al Pride

    Peter Boom

    02/06/2011 15:06

    Il cardinale delle bombe alla crema nel film "Habemus Papam" è morto il 26 maggio per un infarto. I cardinali sono figure potenti della Chiesa ma non sono immortali, come non lo sono gli attori che li interpretano che in compenso rimangono sulla pellicola per gli anni a venire. Peter Boom, attore, cantante, artista, scrittore, filosofo, attivista gay, pioniere del movimento omosessuale italiano ed europeo, quest'anno non verrà al Pride. di Saverio Aversa

  • "L'Amore è idrosolubile" di Fulvio Ervas, primo romanzo "taggato" in Italia

    01/06/2011 19:19

    Libri e tecnologia? Un connubio che ormai non stupisce più ma sembra piuttosto procedere in parallelo trovando sempre nuove modalità. TAGETAG è un’azienda di WebMarketing della provincia di Torino specializzata nei servizi legati al web nonché partner italiana di Microsoft. Con Marcos y Marcos e TAGETAG si avrà una nuova iniziativa che si estende ai libri. Protagonista sarà "L’Amore è idrosolubile", di Fulvio Ervas, primo romanzo "taggato" in Italia. Qui l'intervista all'autore. di Isabella Borghese

  • Riecco Carlotto. La banalità del male al crepuscolo del nordest

    di Stefano Tassinari

    30/05/2011 09:01

    L' ultimo romanzo di Massimo Carlotto è intitolato Alla fine di un giorno noioso e è pubblicato dalla e/o (pagg. 177, euro 17). In questo libro - che a dieci anni di distanza dall'uscita del bellissimo Arrivederci amore, ciao, ci ripropone la respingente figura di Giorgio Pellegrini - il conflitto emerge non solo con forza, ma in tutte le sue forme, come se fosse, nel contempo, il frutto delle nuove dinamiche sociali, del controllo di queste stesse dinamiche da parte di una criminalità fortemente intrecciata alla dimensione istituzionale della politica, nonché dell'adeguamento di personalità psicologicamente disturbate a una specie di "mercato della sopravvivenza", il cui primato sembra essere, a sua volta, causa ed effetto dell'omologazione culturale imperante nell'Italia berlusconiana di Stefano Tassinari

Pagina 17 di 31

Naviga tra le pagine

  1. 7
  2. 8
  3. 9
  4. 10
  5. 11
  6. 12
  7. 13
  8. 14
  9. 15
  10. 16
  11. 17
  12. 18
  13. 19
  14. 20
  15. 21
  16. 22
  17. 23
  18. 24
  19. 25
  20. 26
  21. 27

Cerca in Liberazione.it

Archivio del giornale

Multimedia

  • video

    La presenza e l'eredità di Chavez nel nuovo Venezuela

  • foto

  • video

    Il saluto di Tsipras alla Direzione del Prc